Il 31enne era stato ancora una volta non convocato da Mikel Arteta.

Arsenal e i suoi tifosi colpiti da una bruttissima notizia a pochi minuti dall'inizio della sfida contro lo Slavia Praga. Pierre-Emerick Aubameyang ha rivelato che gli è stata diagnosticata la malaria dopo essere stato escluso dalla sfida decisiva per il passaggio del turno e il raggiungimento delle semifinali di Europa League.

INSTAGRAM - L'attaccante dell'Arsenal si è affidato, come consuetudine nel calcio 2.0, ai social per comunicare ai tifosi il motivo della sua assenza.  Il 31enne era stato ancora una volta non convocato da Mikel Arteta. E si è rivolto ai social media a pochi minuti dal calcio d'inizio della sfida di ritorno in Repubblica Ceca per spiegare la sua assenza. Una notizia scioccante, ma fortunatamente non drammatica. La situazione è sotto controllo.

"Ragazzi, grazie  a tutti per tutti i messaggi e le chiamate. Ho passato alcuni giorni in ospedale questa settimana, ma mi sento già molto meglio ogni giorno, grazie ai grandi medici che hanno rilevato e curato il virus così rapidamente. Purtroppo ho contratto la malaria mentre ero convocato in Nazionale in Gabon qualche settimane fa". Ecco spiegata anche qualche esclusione. Inevitabile, lo scadimento di forma. "Non mi sentivo veramente me stesso nelle ultime due settimane, ma presto tornerò più forte che mai! Ora guarderò i miei compagni, questa partita ha una importanza enorme per noi".

SINTOMI - Non sorprende, come riportato dal Sun, che la malattia si sia manifestata così tardi. Come riportato dal tabloid, secondo l'NHS i sintomi della malaria possono svilupparsi e poi iniziare a manifestarsi anche una settimana dopo il morso della zanzara che ha causato l'infezione. La speranza è che il ragazzo possa recuperare in fretta e torni in campo per aiutare l'Arsenal in questo lungo rush finale.

Let's block ads! (Why?)