Il club inglese ha deciso di proibire ai propri tesserati il gioco. L'allenatore Smith non aveva gradito la fuga di notizie sulle condizioni del capitano

Niente fantacalcio all’Aston Villa per ordine del tecnico Dean Smith, furibondo per la fuga di notizie riguardante le condizioni fisiche della stella Jack Grealish, che non ha giocato contro Leicester per un infortunio. Nessuno infatti doveva sapere del forfait del capitano prima della partita poi persa dal Villa 2 a 1, a maggior ragione gli avversari, ma venerdì scorso – ovvero, due giorni prima della gara – sui social non si parlava d’altro che della probabile assenza di Grealish e ad alimentare le voci erano stati proprio i suoi stessi compagni, oltre ad alcuni membri dello staff di Smith, che avevano tolto il giocatore dalle loro formazioni di Fantasy Premier League. Per regolamento, infatti, le squadre devono essere confermate sul sito del gioco 90 minuti prima della gara inaugurale del weekend (che nel caso della scorsa settimana era la sfida fra Wolves e Leeds di venerdì) ed è così che l’utente Twitter FPL Insider si è accorto che molti addetti ai lavori dei Villans (fra cui i calciatori Matt Targett, Conor Hourihane e Neil Taylor) avevano tolto Grealish dall’undici-base a distanza di due giorni dalla partita casalinga con il Leicester.

La decisione

—  

Come riporta il Daily Mail sono parecchi i giocatori di Premier League che giocano al fantacalcio e poiché non è possibile rendere privati gli account, chiunque sappia dove guardare può facilmente reperire le informazioni che gli servono su eventuali infortuni e assenze, come è appunto capitato con il centrocampista della Nazionale. Da qui l’arrabbiatura di Smith che, d’accordo con i vertici dell’Aston Villa, ha quindi proibito ai propri tesserati di prendere parte al gioco: una mossa – chiosa ancora il tabloid – che potrebbe essere seguita a stretto giro anche dagli altri club di Premier League, anche se la maggior parte di essi pare si limiterà a dire ai propri giocatori di non selezionare più i compagni di squadra per le loro formazioni, così da evitare che possa ripetersi un altro caso Grealish.

Let's block ads! (Why?)