Il centrocampista degli Spurs categorico sul sentimento che nutre per il club. Infatti è uno dei giocatori più amati da Mourinho e dai tifosi.

Eric Dier, oltre che un giocatore del Tottenham, è un grandissimo tifoso degli Spurs. Un amore trascendente la vita, perché quando muore, come ha confessato all’ES Magazine dell’Evening Standard, vuole che le sue ceneri siano sparse sul prato del modernissimo Tottenham Hotspur Stadium.

“Mi piacerebbe che le mie ceneri fossero sparse nello stadio del Tottenham - ha confessato il centrocampista 27enne inglese -. Non ho particolari legami qui a Londra, quindi sarebbe un bel posto. Poi sono una grande fan della Regina”. Dier è cresciuto calcisticamente in Portogallo, prima di tornare in Inghilterra. Poi il numero 15 di Mourinho ha svelato la nascita della sua passione per il calcio: “Nata col tempo, quando crescevo perché il tennis era molto importante nella mia famiglia e io e i miei fratelli eravamo grandi fan di Nadal. Però, non sarei mai andato a giocare a tennis se avessi dovuto scegliere col calcio…”.

Let's block ads! (Why?)