Stroppa: “La squadra c’è come sempre. Torneremo a far bene”

E’ intervenuto in conferenza stampa Giovanni Stroppa, allenatore del Foggia, a due giorni dal match in programma a Vercelli domenica alle 17.30 contro la Pro Vercelli. Queste le sue parole:

La squadra si allena molto bene e ha ripreso ad allenarsi come tutti i giorni. I ragazzi vogliono giocare subito per mettersi alle spalle la delusione di martedì. Non si perdeva dalla gara con il Fondi in casa, e da quando ci sono io, si è sempre lavorato in maniera ottimale e sono contento che arrivi questa gara. Giocando di domenica abbiamo un giorno in più per recuperare, ma se avessimo giocato domani saremmo stati pronti ugualmente. Nell’ultimo mese siamo stati sempre contati, e contro il Novara ho dovuto fare cambi nei primi 45 minuti. Giocare senza sei, sette calciatori non è facile e quindi non sono riuscito a fare turnover. Mi aspetto una reazione dai miei ragazzi, ma più che martedì, è Cesena che mi ha lasciato l’amaro in bocca. Martedì abbiamo giocato male e ci sta, ma a Cesena abbiamo giocato bene e fa male perdere punti così“.

LAVORO – “Abbiamo lavorato molto sulla difesa per via dei gol subiti su palla inattiva e credo che sia più un problema di applicazione che di testa dei calciatori. Siamo stati lenti con il Parma e quando abbiamo avuto la possibilità di giocare, ci siamo fatti trascinare dall’atmosfera di quella sera. I mugugni, la contestazione, non ti devono prendere né devono giustificare la mancata giocata del singolo. Bisogna avere la capacità di riprovare la giocata ed avere la lucidità di trovare la giocata al di là della strategia dell’avversario. Martedì non siamo stati capaci di fare questo“.

FORMAZIONE – “Agazzi sta bene ed è recuperato, Nicastro lo stesso. Rubin non parte con la squadra si sta curando e cercheremo di recuperarlo al più presto perché è un elemento importante“.

AVVERSARIO – “La Pro Vercelli è guidata da un tecnico che stimo tantissimo e loro non meritano la posizione di classifica che hanno in questo momento. E’ un avversario temibile in casa e su quel terreno. Dobbiamo fare a Vercelli ciò che abbiamo fatto a Cesena portando in campo le nostre conoscenze ed il nostro carattere. Alleno la squadra per cercare di vincere ma, lasciatemela passare, anche per non perdere. Se guardo il percorso del gioco, si parlerebbe di Stroppa miglior allenatore della categoria ma purtroppo non è così e probabilmente prima io ho dei limiti, e ci teniamo la classifica che abbiamo. Bisogna lavorare molto di più se vogliamo uscire da questa situazione. Con il Parma per come l’avevamo preparata bisognava rincorrere chi saltava ed invece non l’abbiamo fatto, purtroppo è la cattiveria che è mancata. La squadra c’è e c’è sempre stata. Dispiace perché tutto il lavoro che fa la squadra viene vanificato dagli episodi. Non sono preoccupato della squadra perché sono convinto che torneremo a fare bene. Del pubblico non ho più parole per gratificare ciò che stanno facendo. A Cesena il rammarico per il mancato risultato è prima per loro perché non siamo stati capaci di gratificare i sacrifici dei nostri tifosi. Anche con il Parma sono stati encomiabili dal 1′ al 95′“.

Fonte: foggia.iamcalcio.it

Condividi e Commenta

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS